Giovedì, 23 Marzo 2017 23:42

Intervistando...i dirigenti dell'Atletico Torino - Francone e Chimera

Scritto da 

Rispondono alle ns. domande i dirigenti Chimera e Francone, responsabili della categoria Esordienti 2004

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Buonasera Chimera, qual è il significato e cosa vuol dire per te essere dirigente di una società sportiva?

Essere dirigente di una società sportiva è un impegno non indifferente e comporta una serie di responsabilità di non poco conto ma, al tempo stesso, è un'attività che può risultare estremamente piacevole e gratificante per chi la svolge con passione. Il Dirigente riveste un ruolo molto importante in seno ad una società sportiva, rappresenta la stessa ed è propositivo sia all'esterno che all'interno del proprio ambito di competenza. Da questo punto di vista ritengo fondamentale pertanto che vi sia un rapporto di estrema fiducia reciproca tra il dirigente e le altre componenti organizzative e direzionali della Società. Anche se il ruolo facilita il pensiero della semplificazione, dal punto di vista strettamente pratico, svolgere l'attività significa occuparsi a 360° delle esigenze del team.

 

Una domanda per te Francone, come sono cambiate nel tempo le responsabilità del vostro ruolo?

Secondo me le responsabilità del Dirigente sportivo sono correlate a ciò che il collega Chimera ha detto precedentemente e nel tempo sono cambiate. Specificatamente nel settore dilettantistico, nel corso degli anni si sono evolute in misura considerevole le dinamiche della scuola calcio e del settore giovanile, cosi come i numerosi aspetti relativi alle relazioni umane.  Di conseguenza la figura del Dirigente, in sinergia con le altre competenze all'interno della società, ha assunto un ruolo sempre più importante e delicato. In quanto tale, va affrontato con impegno, serietà e soprattutto passione.

 

Quali sono secondo per voi gli obbiettivi che una società di calcio dilettantistica deve raggiungere e quali sono le competenze del dirigente sportivo?

Una società sportiva dilettantistica deve perseguire una serie di obbiettivi basilari, quali:

- Promuovere la pratica dell'attività sportiva, soprattutto tra i ragazzi più giovani; in questo senso è importante creare un legame sia con il territorio, sia con i moderni spazi virtuali (social network e web).

- Far crescere i propri giovani atleti in un contesto sano, educato e all'insegna dei valori sportivi (cosa da ricercare e ormai rara).

- Offrire serietà, competenza e perché no...seppur in un contesto dilettantistico...professionalità.

- Trattandosi comunque di sport, bisogna porsi l'obbiettivo di un migliorarsi continuamente.

Grazie ad entrambi e buon calcio!

Ultima modifica il Giovedì, 23 Marzo 2017 23:59